2016, un augurio di unione.

Scienza razionale occidentale e scienza intuitiva orientale, entrambe cercano di raggiungere l’origine e la fine di tutte le cose
da una parte la liberazione dalla materia e dall’incarnazione, e dall’altra la conoscenza della materia e il suo controllo.
In questo pare esserci una tensione alla morte. Certa  saggezza orientale è da una parte distacco dalla vita e certa scienza occidentale è riduzione della vita a meccanismi di controllo.
Il vecchio saggio è uomo. La vita è ricerca della morte.
La grande madre è donna. La morte è ricerca della vita.
Esiste anche una saggezza e una scienza che è donna.
Che fa delle morti quotidiane un’ ispirazione alla vita.
Mysterium Coniuctionis
Si potrebbe dedicare il nuovo anno all’emersione di questa seconda via, poichè della prima via siamo intrisi.
Ma c’è gia stata una lontana epoca antica in cui vigeva la prima via.
E allora la cosa difficile, che dedico a questo nuovo anno, è lo stare tra la prima e la seconda via.
Non c’è solo da cercare un oriente maschile. C’è anche un oriente femminile. Ma anche un occidente femminile.
Potrei fare, con studio e ricerca, un amplificazione culturale ed intellettuale di queste frasi che emergono come zampilli.
Ma vorrei lasciarle ed esprimerle nella forma in cui sono nate. Che è immagine e vita. Nate da morte e rinnovamento.
Non sono nate da esercizi intellettuali, anche se qualcosa nei miei 33 anni ho studiato. Ma sono principalmente immagini che si uniscono a pensieri, sentimenti e sensazioni nutrite nella vita empirica.
Il mio augurio per questo 2016 è dunque la trasformazione della tensione in unione.
Ringrazio sempre Jung e le anime che in lui e attorno a lui hanno vissuto e vivono contribuendo a nutrire l’immagine ispiratrice che chiamiamo Jung, per aver aperto la via per il mysterium coniuctionis, l’unione di parti in conflitto. Di quel conflitto che ci portiamo dentro. Sempre, anche quando lo vediamo fuori per il troppo peso che dentro ci crea.
  English Version

Rational science and Western science Eastern intuitive, both seek to achieve the origin and end of all things on the one hand, the release of matter and incarnation, and other knowledge of the subject and its control. This seems to be a tension death. Eastern wisdom is certain detachment from life on the one hand and certain Western science is the reduction of life to control mechanisms.

The old wise man is.Life is seeking death.

The great mother is a woman. Death is the pursuit of life.

There is also a wisdom and a science that is woman. What does the daily deaths a ‘inspiration to life.

 You could spend the New Year to the emergence of this second way, because the first way we are soaked. But there was already a distant ancient times when there was the first street.

So the difficult thing, which I dedicate to this new year, it is to be among the first and the second path.

There is not only to look for a male East. There is also an oriental female. But also a Western female.

I could do with study and research, a cultural and intellectual amplification of these phrases that emerge as jets. But I would leave them and express them in the form in which they were born. What is the image and life. Born of death and renewal. I did not spring from intellectual exercises, although something in my 33 years I have studied. But they are mainly images that come together in thoughts, feelings and sensations fed in empirical life.

My wish for this 2016 is thus the transformation of the tension in union.

I always thank Jung and souls in him and around him have sought and helping to feed the image that we call inspiration Jung, for opening the way for the mysterium coniuctionis, the union of the conflicting parties. Of that conflict that we carry inside. Still, even when we see him out for too much weight in that it creates us.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *